Monday, September 11, 2006

11 SETTEMBRE SIAMO TUTTI AMERICANI




Siamo tutti americani, così cinque anni fa titolova un noto quotidiano nazionale. L'11 settembre una data che ha cambiato la storia dell'umanità e che ha cancellato le speranze di vivere in un millenio di pace. Me lo ricordo come se fosse ieri quel giorno, mia mamma mi chiama dicendomi di accendere la tv, io eseguo e sento la voce di Enrico Mentana che parla di una terribilre tragedia avvenuta negli Stati Uniti. Gli invincibili Stati Uniti, dopo cinque anni e due guerre il mondo ha ancora paura. Io nonostante non condivida la risposta dell' America all' attentato...OGGI MI SENTO AMERICANO!

17 Comments:

Anonymous soleluna120 said...

abbiamo paura si... potrebbero fare un'attentato anche a noi... però io non mi sento americana.. riguardo alla risposta degli americani... secondo me Bush non aspettava altro... lui vuole "l'oro nero"...

12:08 AM  
Blogger da92 said...

Anche io sono stato contrario all'intervento militare in Iraq, però ieri mi sentivo americano e solidale con un grande paese quali gli Stati Uniti d'America. Però naturlamente ognuno ha le proprie idee, grazie di essere passata e di aver espresso le tue.

12:54 AM  
Anonymous Lario3 said...

Orca miseria: non l'avevo notato ;-)
CIAO!!!

3:09 AM  
Blogger da92 said...

Vladimir si intrufula dappertutto

3:11 AM  
Anonymous Pand said...

Credo che sia molto difficile schierarsi apertamente "a favore di..." o "contro di..."
L'unica cosa che mi sento di dire è che non si può uccidere così tante persone per un ideale...GIUSTO O SBAGLIATO che sia!!!

6:18 AM  
Anonymous enrico said...

Io non penso che "siamo tutti americani". Personalmente mi sento di esserlo, però ho avuto modo di parlare con gente che, non solo non si è mai sentita americana, ma che riteneva giusto fosse arrivato il momento che gli "amerikani" cominciassero a soffrire. Ognuno è libero di pensarla come vuole, naturalmente bisogna poi essere pronti a assumersi le eventuali conseguenze, come in tutte le cose.

9:47 AM  
Blogger da92 said...

Ciao enrico

9:50 AM  
Blogger da92 said...

Anche io conosco molti antiamericani, e sebbene io non condivida la politica di Bush sono un esimatore degli U.S.A.che giudico uno dei paesi più svillupati e democratici del globo!

9:52 AM  
Anonymous Arte said...

io mi sento cilena, altro che americana...

12:45 PM  
Blogger da92 said...

Io sia cileno sia americano....mi sento vicino a chiunque soffre.

12:48 PM  
Anonymous Fra said...

Indipendentemente dalle conseguenze, quel giorno va ricordato in memoria di tre mila persone innocenti che hanno perso la vita così tragicamente senza neanche sapere perchè...

6:32 AM  
Blogger da92 said...

Perfettamente d'accordo fra...

9:18 AM  
Anonymous bo bansky said...

Ma siete sicuri che l'America non c'entri con tutto quello che è successo? mmm e tutti i morti in Libano quelli non fanno rabbrividire??
Perchè l'11 setembre la maggior parte degli Israeliani che lavoravano nelle torri non c'erano e guarda caso che erano in tanti?perchè la storia del Pentagono non torna e puzza di marcio hanno aperto un'associazione dove il 45% dei cittadini di New York è a favore e non crede a quello che le Tv hanno fatto vedere? ci sono cose che se si analizzano non tornano...

6:30 AM  
Blogger bigg said...

nn mi sento affatto americana,lungo bene dal farlo!!

8:02 AM  
Blogger da92 said...

Non avete capito un cazzo di ciò che penso, nemmeno tu bigg. Sono conscio del fatto che probabilemente l'America c'entri con l'11 settembre...il mio post era solo di solidarietà con le vittime innocenti...e che Bush se ne vada a fanculo ( pensavo ciò fosse implicito).

10:47 AM  
Blogger colle92 said...

io nn m sentirò MAI americano!!!

12:39 PM  
Anonymous bigg said...

sn d'accordiximo cn colle!
daniel tu nn capisci il xk nn voglio exere americana...x la sua politica!ma sn solidale cn le vittime.

6:40 AM  

Post a Comment

<< Home